La vera storia dell’arte astratta

Finalmente una spiegazione logica per l’arte astratta contemporanea: l’arte sarebbe una rappresentazione della visione matematico-scientifica del mondo. Ce lo spiega Lyn Gamwell, autrice di “Mathematics and Art”, in un articolo (fotografico) per il Guardian.

Yachay, città del sapere

Da tipica repubblica delle banane, l’Ecuador vuole diventare esportatore di tecnologia e innovazione. Come? Investendo sulla cultura. Wolfgang Kunath del Frankfurter Rundschau ci racconta luci e ombre del sogno ecuadoriano.

Cibo, riparo e smartphone

“Le decine di migliaia di migranti che le scorse settimane si sono riversati nei Balcani hanno bisogno di cibo, acqua e di un riparo, proprio come tutti coloro che nel mondo scappano da un conflitto. Ma c’è un’altra cosa di cui giurano di non poter proprio fare a meno: di un posto in cui mettere sotto carica gli smartphone”. Matthew Brunwasser del New York Times ci spiega come la tecnologia cambia la crisi di rifugiati del XXI secolo.

Sesso 2.0

Per usare le parole di Thomas Jüngling, giornalista di Die Welt, “Nell’eterna lotta per il progresso sociale, l’industria pornografica si fa promotore dell’innovazione tecnologica, con invenzioni che rendono il contatto reale tra uomo e donna – o con altri partner sessuali – inutile.”

Cogli l’attimo, non la notifica

Jenna Wortham ha provato per Bits, blog del NYT sulla tecnologia, due applicazioni progettate per… non usare le applicazioni. Per chi la mattina prende in mano lo smartphone ancor prima di stropicciarsi gli occhi.