Vacanze, che angoscia!

Dopo averle attese per mesi e mesi, ecco finalmente arrivare le vacanze. Accantonato il lavoro, ci ritroviamo soli con noi stessi e con l’angoscia di divertirci a ogni costo, di gettarci nelle avventure più estreme, di non perdere nemmeno un secondo. Niente di più sbagliato, secondo Marlène Duretz, giornalista di Le Monde.

I vicini più vicini? Le pecore.

Volete sfuggire da tutto e tutti e rifugiarvi nel cuore della natura gallese più incontaminata, con pecorelle come unici vicini? Le nuove strutture “epic retreats” sono quello che fa al caso vostro. Ce le descrive Annemarie Ballschmiter sulle pagine di Welt.

Telelavori, gioie e dolori

Lavorare dove e quando si vuole – sembrerebbe allettante. Sono molte le aziende che permettono il telelavoro, altre invece se ne tengono ben alla larga. Cosa significa davvero lavorare da casa? Ce ne parla Christine Schultze per lo Spiegel.