Mind the map

La mind map, o mappa cognitiva, è un intenso lavoro di riflessione e approfondimento: si inserisce il tema principale al centro della mappa e ci si serve dei suoi rami per mettere in luce tutto quanto sia collegato ad esso. Uno strumento prezioso, insomma, che secondo Amandine Seguin e Le Figaro è l’ideale per gestire la propria carriera lavorativa.

Niente trucco, è solo un’app

Lavori in una grande azienda e ti toccano videoconferenze con colleghi oltreoceano a orari imbarazzanti? Ecco un’app su misura per te, che ti risparmia la fatica di truccarti, presentata da Tomoko Otake sulle pagine del Japan Times.

Telelavori, gioie e dolori

Lavorare dove e quando si vuole – sembrerebbe allettante. Sono molte le aziende che permettono il telelavoro, altre invece se ne tengono ben alla larga. Cosa significa davvero lavorare da casa? Ce ne parla Christine Schultze per lo Spiegel.

Scarabocchi rivelatori – parte II

Continua il nostro viaggio nel mondo degli scarabocchi e dei tratti caratteriali che mettono in luce. A farci da guida, Ruth Rostron, vicepresidente del British Institute of Graphologists.

Scarabocchi rivelatori

C’è chi li fa per concentrarsi meglio, chi perché non riesce a concentrarsi… Gli scarabocchi rivelano molto sulla nostra personalità e sulle nostre ambizioni, a livello sentimentale e lavorativo. Un viaggio (rigorosamente scarabocchiato) in cui ci accompagna Ruth Rostron, vicepresidente del British Institute of Graphologists.

La Silicon Valley d’Europa

Reti di telecomunicazioni all’avanguardia, giovani sviluppatori qualificati che si accontentano di stipendi ridotti, affitti convenienti… e se la Romania diventasse la Silicon Valley d’Europa? Un articolo di Enrique Moreira per Les Echos.

Lo stress del tempo libero

Si stava davvero meglio quando si stava peggio. I nostri nonni, con le loro giornate lavorative di 18 ore e nessun elettrodomestico, erano meno stressati di noi. Parola di Kathrin Spoerr per Die Welt.

Il papa e i rifugiati

“L’Europa occidentale sta affrontando una serie ininterrotta di prove sotto stress” mentre il Papa mostra “generosità illimitata con i soldi degli altri e le comunità degli altri”: nel suo editoriale sull’australiano The Age, Paul Sheehan descrive la situazione senza remore né peli sulla lingua.

Sempre connessi, sempre stressati

Con gli smartphone abbiamo mail, messaggi e notifiche a portata di dito. Una gran comodità, soprattutto a livello lavorativo. Ma anche una fonte di stress da non sottovalutare, come spiega Marieke ten Katen per NRC Q.

Politici in blue jeans

Da decenni Roger Cohen fa il corrispondente dall’Italia per il New York Times. Alcuni giorni fa ha incontrato il premier Renzi a Palazzo Chigi. I modi giovanili del primo ministro l’hanno colpito, ma sarà successo lo stesso per il suo progetto politico?