I sintomi del terrore

Gli jihadisti non possono toccarci, questo il messaggio lanciato dal mondo politico dopo gli attacchi di Parigi. Ma sono sempre di più i sintomi di un’autocensura davvero preoccupante. A metterli in luce, Claus Christian Malzahn ed Eva Marie Kogel per Die Welt.

Un colpo di spugna

Di come il nome ufficiale della missione statunitense per la lotta ai jihadisti dello Stato Islamico assomigli più a un detergente per la casa che a un’operazione militare. Su Twitter si sono divertiti parecchio, come scrive Benjamin Knaack sullo Spiegel.