L’ingombrante presenza della grassofobia

Al centro dell’odierno dibattito pubblico, la grassofobia è l’insieme di stigmatizzazioni e discriminazioni subite dalle persone obese o in sovrappeso. Nell’articolo di Laura Motet, pubblicato su Le Monde, si analizza l’ingombrante peso di questo fenomeno.

Le donne saudite scendono in curva

Sotto la direzione del giovane principe ereditario Salman, l’Arabia Saudita osa infrangere un altro tabù: dal 2018 sarà consentito l’accesso alle famiglie in tre stadi cittadini. Sulle pagine della Neue Zürcher Zeitung Christian Weisflog analizza il processo di liberalizzazione del Paese.

Professione: scaccia-amanti

«Nel mondo di oggi, una donna divorziata è come una macchina di seconda mano: una volta guidata, non vale che una frazione del suo valore originario». Un uomo di seconda mano, invece, è come un immobile rimodernato: «Il suo valore cresce». Parola di Yu Ruojian, che di professione fa lo scaccia-amanti. Un articolo di Jiayang Fan pubblicato per il New Yorker.

Io sono di un’altra stoffa

Birgit Schmid è una donna. Ma non per questo parteciperà alle marce femministe o farà a maglia un pussy hat. Sulle pagine della Neue Zürcher Zeitung spiega perché.

Attenzione ai fianchi

Se stai leggendo questo articolo, prenditi una pausa e metti una canzone che ti fa venire una irresistibile voglia di ballare. E mentre balli… fai attenzione ai fianchi! Un pezzo di Steph Yin pubblicato su The Age.

Ninety-nine news – le afgane del wushu

Sulle cime innevate a ovest di Kabul, una manciata di ragazze afgane si allenano nei fluidi movimenti delle arti marziali cinesi, fendendo l’aria con spade scintillanti, per difendere il proprio diritto all’affermazione personale. Ve le mostriamo nella consueta raccolta fotografica domenicale di ninety9news.

La gratificazione della morte

Questo fine settimana a Sydney si è tenuto il Festival of Death and Dying, festival della morte e dei morenti, un evento che rinuncia alle tinte fosche e si concentra sulla celebrazione del morto e della vita. A presentarci un nuovo approccio sulla morte, Daisy Dumas per l’australiano The Age.

Approcci indesiderati (parte II)

Nella seconda parte del suo articolo, Martha Mills per il Guardian analizza quelli che secondo una guida per uomini che ha fatto gran scalpore sono gli errori d’approccio più comuni. In cui si fa capire che “no” è una parola da non accettare. Mai.

Ninety-nine cartoons — di burkini e caricature

La polemica sul burkini, che non accenna a spegnersi, ha per fortuna avuto un effetto positivo, scatenando la creatività di disegnatori, fumettisti e caricaturisti di tutto il mondo. Sono proprio le loro immagini, immediate seppur profonde, che vi proponiamo oggi nella nostra rassegna domenicale.

Burkini sì, burkini no

La stagione balneare non è ancora entrata in piena attività e la discussione che impazza già da qualche anno raggiunge nuovi vertici: si dovrebbe permettere alle donne musulmane di indossare un burkini invece che un costume intero o un bikini? L’esperto di migrazione e cultura Özkan Ezli dell’Università di Costanza conosce bene il tema e si è espresso al riguardo in un’intervista di Philip Kuhn per Die Welt.

Viaggio nella moderna misoginia – Parte I

The Red Pill è una comunità online spesso tacciata di misoginia. E, come dichiara il suo stesso moderatore, l’odio ne è una componente forte. Un viaggio nella moderna misoginia firmato Stephen Marche per The Guardian.