Un embrione di gargantuesca voracità

Una squadra internazionale di ricercatori ha scoperto un buco nero supermassiccio di dimensioni mastodontiche. A tradirlo è stato il pasto gargantuesco che stava divorando. Ce ne parlano Tristan Vey e Cyrille Vanlerberghe dalle pagine di Le Figaro.

La guerra per il tempo è finita.

E se lamentarsi dell’orologio che fa balzi avanti o indietro fosse un modo per evitare il vero problema – il timore che stiamo perdendo le nostre vite nel ticchettio di un orologio completamente scisso dai ritmi naturali del pianeta? Un articolo-meditazione di Ryan Hagen pubblicato sul Washington Post.