Mostri a caccia di mostri

A volte basta un gioco per intuire l’abisso della stupidità umana. Come con Pokémon Go, per esempio. Gamer che pur di non interrompere la caccia legano il telefono al manubrio della moto, gente che invade i giardini altrui e qualche genio che pensa bene di poter giocare ad Auschwitz. Forse i mostri non sono le prede, ma i cacciatori. Un articolo di Julia Friese per Die Welt.

Il papa e i rifugiati

“L’Europa occidentale sta affrontando una serie ininterrotta di prove sotto stress” mentre il Papa mostra “generosità illimitata con i soldi degli altri e le comunità degli altri”: nel suo editoriale sull’australiano The Age, Paul Sheehan descrive la situazione senza remore né peli sulla lingua.

L’empatia secondo Facebook

Quante volte abbiamo desiderato che ci fosse un tasto “non mi piace” su Facebook? Il nostro desiderio potrebbe forse trasformarsi in realtà a breve, come ci spiegano Damien Leloup, Morgane Tual e Pauline Croquet su Le Monde.

Lo spettro della Grexit

Qual è il punto di vista tedesco sulla situazione greca? Dorothea Siems, corrispondente per Die Welt, ne è certa: Tsipras ha fatto di tutto per far uscire la Grecia dall’Eurozona. E ora la Grexit sembra davvero imminente…

La coppia (diplomatica) del momento

I ministri degli esteri francese e tedesco, Laurent Fabius e Frank-Walter Steinmeier, lavorano sempre più a stretto contatto. Dominique Gallois e Frédéric Lemaître raccontano per Le Monde la rinascita dell’asse Parigi-Berlino..

Putin offende il mio intelletto (III)

«Non si parla nemmeno di guerra in Ucraina, ma di “scontri”, “conflitti”, “tensioni”, come se non ci fosse alcun aggressore, ma una baruffa tra pari, che non deve essere esacerbata dalle sanzioni occidentali. Si parla solo di “separatisti” e non di unità speciali russe con le loro armi ultramoderne».
Terza e ultima parte dell’intervista di Die Welt alla scrittrice tedesca Herta Müller.

Putin offende il mio intelletto (II)

«I soldati russi che muoiono per lui in Ucraina potrebbero anche non esserci. I tuoi familiari possono anche non averti pianto in pubblico, perché i morti vengono nascosti, negati. Non ci sono mai stati. È disumano.»
Prosegue l’intervista di Die Welt al premio Nobel per la letteratura Herta Müller

Putin offende il mio intelletto

E se lo dice il premio Nobel per la letteratura Herta Müller non si tratta solo di una frase a effetto…
Ecco la prima parte dell’intervista di Andrea Seibel alla scrittrice, apparsa su Die Welt.

La diplomazia di Sisifo

La guerra in Ucraina ha da poco riacquistato vigore, la regione del Donbas è la più colpita. La Germania sta provando in tutti i modi a ricucire lo strappo (enorme) tra Mosca e Kiev, ma gli sforzi sembrano vani. Si può parlare di fallimento? Frank Vermeulen spiega gli ultimi sviluppi per NRC Handelsblad.

Politici in blue jeans

Da decenni Roger Cohen fa il corrispondente dall’Italia per il New York Times. Alcuni giorni fa ha incontrato il premier Renzi a Palazzo Chigi. I modi giovanili del primo ministro l’hanno colpito, ma sarà successo lo stesso per il suo progetto politico?

L’abito fa la politica

Le braccia scoperte di Michelle Obama e i tailleur di Angela Merkel, ma anche i capelli di Giovanna d’Arco e i pantaloni di Maria Antonietta: tutti strumenti politici. Una mostra londinese mette in risalto il collegamento tra abbigliamento e autorità. Anne Waak descrive la mostra per Die Welt.