Una magica cura per l’ansia

Dopo la cannabis, c’è un nuovo stupefacente che potrebbe venire in soccorso dei malati: secondo due studi clinici americani, infatti, basterebbe una sola dose dell’allucinogeno contenuto nei funghi psichedelici per alleviare l’ansia e lo stress riscontrabili nei soggetti malati di cancro, come riferisce la redazione di Les Echos.

Ninety-nine clicks — una luna super

Con uno show che non si ripresenterà fino al 2034, la superluna ha affascinato migliaia di persone, che in tutto il mondo sono rimaste con il naso all’insù a fissare questo sbalorditivo fenomeno naturale. Questa domenica, vi presentiamo una selezione delle migliori foto del romantico satellite.

Ninety-nine clicks — LOL!

Ogni anno si svolge un concorso fotografico a tutela della biodiversità che già nel nome, Comedy Wildlife Photography Awards, promette grasse risate, gentilmente offerte dalla natura che ci circonda. In questa rassegna domenicale, vi presentiamo alcuni dei finalisti dell’edizione 2016: pronti a ridere?

Smart city galleggianti

Con le loro unità sempre più imponenti, le navi da crociera sono diventate vere e proprie città sull’acqua. E questo implica una più attenta gestione dei flussi e un’ottimizzazione delle risorse grazie a soluzioni innovative. Una fonte d’ispirazione, insomma, per le città che vorrebbero essere più intelligenti, come scrive @l_bottero per La Tribune.

Finalmente l’autunno

Ci siamo: l’autunno, stagione disprezzata da molti e associata ingiustamente al grigio, è finalmente arrivato. Marianne Kohler per il Tages-Anzeiger, ci spiega quali sono le dieci ragioni per cui essere contenti che sia di nuovo autunno.

Profumo di petrichor nell’aria…

Lo conoscete anche voi quel profumo di pioggia, quell’aroma che si spande nell’aria dopo che hanno iniziato a cadere le prime gocce d’acqua? Non è solo una sensazione. Si tratta di un vero e proprio profumo, di cui ci parla la redazione dell’australiano The Conversation.

L’erba del vicino è sempre più blu

Per noi cittadini e agricoltori l’idea è assurda. Nella nostra mente – e non abbiamo poi così torto – i prodotti naturali sono limitati, e si raccoglie solo quanto si semina. Ma la natura se ne frega. Si crogiola nell’abbondanza. Un editoriale di Bernhard Pötter per il Tageszeitung.