L’ortografia è sexy

Una Repubblica di analfabeti

Se perfino gli studenti delle superiori scrivono senza punti né virgole e con un’infinità di errori ortografici, è arrivato il momento di fare qualcosa. In ortografia non si va a orecchio. L’ortografia va esercitata. E gli esercizi ortografici sono sexy.
Di Hildegard Stausberg

Quando servono soldi per una buona causa, è del tutto legittimo inviare richieste di aiuto a persone che si pensa potranno darci una mano. Ecco perché non è stata una sorpresa ricevere, di recente, una mail da un uomo che segue un progetto sociale con cui si aiutano i bambini delle favelas ad avere una migliore istruzione scolastica. Bella iniziativa!

Prima una lettera del genere sarebbe iniziata con “Gentile signora Stausberg”. Qualche tempo dopo si sarebbe passati a un “Cara signora Stausberg”. Oggi nel rilassato mondo degli scambi di mail si vede solo “Buongiorno signora Stausberg”. E questa passi.

Ma la cosa è inaccettabile sono i testi scritti – che siano lettere o mail – in cui non si riesce a intravedere più nemmeno una virgola (ebbene sì!) e dove almeno una frase su tre contiene un errore ortografico di una certa rilevanza.

Intendiamoci: non parlo di uno studente delle elementari su cui si può anche chiudere un occhio (almeno nelle classi inferiori), ma un uomo che va per la trentina e ha portato a termine studi sociologici in una scuola superiore di qualificazione professionale e ha conseguito anche una discreta valutazione, come dimostra il curriculum allegato con il quale vuole indicare la propria serietà.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Gli esercizi ortografici sono sexy

Come è possibile? Chi cresce nelle nostre università? Dare un ottimo voto a un analfabeta – tremendo! Al ragazzo ho risposto di avere tutte le intenzioni di sostenere il progetto, ma l’ho pregato di mandarmi un testo senza errori grammaticali, così da poterlo inoltrare anche ai miei conoscenti. Sto ancora aspettando una risposta.

C’è una possibilità di miglioramento? E cosa possiamo aspettarci quando le generazioni di studenti cresciuti con il metodo dello “scrivere ad orecchio” arriveranno in università? I loro sostenitori, pedagoghi “orientati agli studenti”, sminuiscono la questione nel nome della “didattica della semplificazione”.

In realtà, i risultati catastrofici ne sono la riprova: l’ortografia si apprende solo con un assiduo esercizio della forma ortografica corretta. L’alta percentuale di bambini con storie migratorie diverse alle spalle vieta comunque l’applicazione su larga scala del metodo “a orecchio”: per questi alunni sarebbe impossibile applicare misure correttive a casa, dove spesso non si parla tedesco…

Il messaggio è semplice […]: gli esercizi ortografici sono sexy!

1432154939_errori-h


Hildegard Stausberg, «Wir sind auf dem Weg in eine Republik der Analphabeten», Die Welt, 10 aprile 2017


Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Zazzle promo ha detto:

    Ask your teacher how packages will get delivered.

    Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...