L’uomo che sussurrava (nudo) ai cavalli

L’uomo che correva nudo con i cavalli

Ci sono diversi modi di immortalare la natura in fotografia. Per Nick Turner il modo è uno solo: riprenderla così com’è, nuda e pura. E questo vale non solo per la natura, ma anche per se stesso.
Di Julia Haase

Nick Turner è un fotografo – che scatta foto nudo tra i cavalli. Sì, avete letto bene. Questo artista originario di Boston è specializzato in fotografia naturalistica. Ma scattare “solo” foto di splendidi paesaggi era troppo poco per lui. Si potrebbe dire che lui voglia essere parte del paesaggio, non un contorno. Nelle sue foto, Turner mette in scena non solo la natura che lo circonda, ma anche il suo autoritratto.

«Con questo autoritratto analizzo le mie insicurezze,
i miei desideri e la mia realtà di uomo»

Turner si è innamorato in particolar modo della natura islandese. In un’intervista a Clic ha detto di non aver mai avvertito così intensamente l’energia della natura come su quest’isola. Non c’è parte del mondo in cui uomo e natura siano in sintonia quanto in Islanda, secondo lui: lì ha sperimentato quello che voleva esprimere con le sue foto, ovvero che siamo solo una piccola parte dell’ampio ecosistema del pianeta.

Per esprimere questa sensazione, Turner entra in una sorta di simbiosi con i più antichi abitanti dell’isola: i cavalli. Raffigura se stesso assieme agli animali e cerca, a modo suo, di diventare parte della loro vita, e quindi della natura, per un po’. Perché sono proprio i cavalli a caratterizzare i suoi ritratti? «Penso che i cavalli siano le creature più simili all’uomo – forti ma allo stesso tempo fragili. Per unire uomo e animale nella foto, sottolineo quanto c’è di umano nel cavallo e la natura animale nell’uomo.»

Con le sue foto Turner vuole raggiungere un’interazione tra società e mondo naturale. E così si mette a nudo, come madre natura l’ha fatto. Davanti al cavallo, sul cavallo, di fianco al cavallo sotto la pioggia – addirittura che corre assieme a lui nel paesaggio. L’insieme può far ridere, ma risulta anche incredibilmente intimo. In questo modo così particolare Turner avvia un dialogo tra uomo, animale e natura, in cui i confini si sfumano.

«Il mio lavoro è un’auto-analisi, ma anche l’affermazione
della natura primigenia dell’uomo in genere».

Chi vuole avere un Turner nudo appeso assieme ai suoi cavalli sulla parete di casa, può farlo a 2000 dollari (prezzi in aumento).


Julia Haase, «Dieser Typ rennt nackt mit wilden Pferden herum», Die Welt, 16 marzo 2017

Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...