Uno stato dell’anima

In Finlandia, la sauna è uno «stato dell’anima»

Natale, il solstizio d’estate, un compleanno… tutte le occasioni sono buone per regalarsi un bagno di vapore in uno dei due milioni di saune del Paese.
Di Anne-Françoise Hivert

Era una sera di primavera del 2016, nella punta di Kalasatama, a est di Helsinki. Pioveva a catinelle. Il fotografo Juuso Westerlund aspettava davanti al Sompasauna, una delle ultime saune pubbliche della capitale finlandese. «C’era del fumo che usciva dal camino. Sapevo che c’era qualcuno dentro, ma non usciva nessuno». Improvvisamente, un rumore dietro di sé. La porta di un camioncino nero, ornato di disegni fatti a mano, si è aperta. Un uomo e una donna sono emersi, nudi, avvolti da una nuvola di cannabis… «Si stavano tranquillamente riposando dopo il bagno di calore» scoppia a ridere il fotografo.

Bassi, grassi, panciuti, pelosi…

Tutte le campagne di promozione della Finlandia che si rispettino non mancano mai di includere qualche immagine di aitanti giovani biondi, che si immergono nudi nell’acqua traslucida di un lago dopo una sessione di sauna. I cliché di Juuso Westerlund, che lavora sull’identità finlandese, sono diversi: i corpi sono bassi, grassi, panciuti, pelosi. «Voglio mostrare la gente normale, ordinaria» dice. La maggior parte degli uomini ha accettato senza troppe storie di essere immortalata da una fotocamera. Le donne sono state più difficili da convincere.

Nell’insieme, però, i finlandesi hanno un rapporto alquanto rilassato con la nudità. «Non siamo immuni da alcuni diktat. Ma c’è una certa fierezza nel sapere chi siamo: forse non i più belli del mondo, ma un popolo con i piedi per terra». D’altronde non verrebbe in mente a nessuno di portare un costume da bagno o una salvietta alla sauna. «È una regola non scritta, ma che conoscono tutti». La sola eccezione, per quanto rara, sono i luoghi pubblici e rivolti a sessi misti. Juuso Westerlund ci vede più che una tradizione millenaria: «È uno stato dell’anima: la sauna è il luogo in cui non importa chi sei, sono tutti uguali».

Luogo un tempo sacro

Senza questa stanzetta che potevano facilmente trasformare in stufa, i finlandesi avrebbero avuto difficoltà a sopravvivere ai lunghi inverni. Fino alla seconda guerra mondiale, le donne venivano qui a partorire. Ci lavavano i morti. Era un luogo sacro. Quando i finlandesi hanno abbandonato le campagne per trasferirsi in città, hanno cominciato a frequentare le saune pubbliche. Ogni condominio si è poi dotato di una sauna interna, prima che gli appartamenti si attrezzassero con strutture private.

Oggi, questo Paese di 5,4 milioni di abitanti conta più di due milioni di saune. «Quando ero piccolo, il mio condominio organizzava una sessione settimanale per le donne, poi per gli uomini. Ogni famiglia disponeva anche di un’ora riservata. Io ci andavo con mia madre tutti i sabati alle 16:00» ricorda il fotografo. Alla sauna ci si va in famiglia, tra amici. Ogni evento è l’occasione ideale per regalarsi un bagno di vapore: Natale, il solstizio d’estate, un compleanno, l’inaugurazione di una casa, la firma di un grande contratto… Il Presidente Urho Kekkonen, che ha guidato il Paese tra il 1956 e il 1981, era uno strenuo difensore della “diplomazia della sauna”, dove ha intrattenuto i dirigenti sovietici Nikita Chruščëv e Leonìd Brèžnev.

I tradizionalisti preferiscono la sauna di legno, specie se a fumo, senza camino. Gli altri si accontentano del calore elettrico. «Non tutti i finlandesi ne vanno matti. Ma è un’abitudine. È scritta nel nostro DNA» afferma Juuso Westerlund. Uno studio realizzato in Finlandia e pubblicato negli Stati Uniti nel 2015 ha mostrato che la frequentazione regolare di una sauna riduce considerevolmente il rischio di malattie cardiovascolari mortali.


Anne-Françoise Hivert,«En Finlande, la sauna est un “état d’esprit”», Le Monde, 17 gennaio 2017

Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...