Quello che i parrucchieri non dicono

Quello che i parrucchieri non dicono

Cosa pensano davvero i parrucchieri mentre tagliano i capelli.

Di Lisa Eiβfeldt e Katharina Schmidt

Al parrucchiere non si affidano solo i capelli, ma anche grandi responsabilità. È ora di conoscere meglio la realtà delle persone cui si affida la chioma! Catastrofi igieniche, clienti visionari e ripugnanti malattie della cute – sono tutte cose che il parrucchiere di solito non dice. Ma per fortuna c’è Reddit, dove parrucchiere e parrucchieri possono raccontare le proprie disgrazie.

I clienti che non sanno cosa vogliono

«Alcuni clienti vengono in negozio e dicono: “Faccia lei”. Cosa dovrei fare? Mi tocca fare domande sullo stile di vita, le preferenze, i tagli di capelli già provati, la routine giornaliera, ecc. Se non altro, sarebbe utile quanto meno avere un’idea di cosa piace e di cosa no» – ddawn215

Le foto dei tagli di capelli servono solo in parte

«Sembra scontato, ma non avete idea di quante volte la gente entri in negozio con una foto e dica: “Voglio i capelli così, ma la coda diversa e anche più corti, però non troppo corti!”. Grazie mille dell’aiuto». – ouijabore

«Le foto sono utili se hai un’idea precisa in mente. Poi però dovrebbe essere l’esperto a dirti se ti può star bene o meno. Alcune persone hanno idee ridicole su come farsi acconciare i capelli solo perché credono di assomigliare poi alla modella della foto. Mi capita fin troppo spesso». – ddawn215

I capelli grassi puzzano di olio e formaggio

«Abbiamo fin troppo spesso a che fare con cute squamosa, ma sappiamo distinguere le malattie dalla pelle grassa. Di norma laviamo i capelli prima di fare altro, quindi non è così male – è solo un po’ nauseante. A volte asciugando i capelli l’odore di olio e formaggio si diffonde nell’aria. Ma fa parte del mestiere». – stuartdanker

«I batteri (propionibacterium) che vivono nei follicoli e che trasformano gli oli in acidi grassi protettivi della cute appartengono alla stessa famiglia di batteri che viene impiegata nella produzione di svariati tipi di formaggio». – Novacro

Alcuni clienti ti tolgono il fiato.

«La cosa peggiore sono i clienti con l’alito cattivo. Alcuni li sentivo anche se gli stavo alle spalle. Bleah. A quel punto vorresti proprio smettere di parlargli, ma non vuoi nemmeno essere scortese e non dire nulla.» – ouijabore

I pidocchi sono l’incubo di ogni parrucchiere

«Siamo sempre professionali, anche quando si tratta di pidocchi. Una volta abbiamo avuto un caso e abbiamo comunicato alla cliente in modo discreto che non potevamo offrirle più i nostri servizi. Ci siamo scusati e le abbiamo indicato il negozio più adatto al suo problema. Anche a distanza di giorni abbiamo dovuto controllare il nostro equipaggiamento, il collega le aveva già lavato i capelli e fatto un taglio prima di accorgersi dei pidocchi» – stuartdanker

Bisogna saper trattare anche con malattie della cute

«Una donna con una grave psoriasi è venuta in negozio. Quando le ho pettinato i capelli ho visto le chiazze squamose e ho cercato di pettinare tutto intorno, ma le squame erano ovunque. Non lo dimenticherò mai: ho raccontato tutto al capo mentre mescolavamo la tinta assieme, e mi ha detto di non farmi problemi, perché la tinta che usa avrebbe corroso le squame. E aveva ragione: ho lavato i capelli alla signora e invece delle squame c’erano solo chiazze rosse. Era disgustoso». – ndestinym

È quasi impossibile districare i dreadlock

«Una volta ho tagliato i dread a una ragazza. Che ridere! Districare i dreadlock: pessima idea!» – ouijabore

«Una ragazzina è venuta da noi con sua madre. Aveva i capelli letteralmente infeltriti in dread. Ci sono volute due ore per districarli. La ragazza piangeva in modo isterico. Alla fine abbiamo dovuto tagliare buona parte dei capelli» – ndestinym

La vera sfida è asciugare con il fon

«Al sesto anno di istituto mi sono messa a piangere perché non riuscivo a fonare i capelli come si deve. È la cosa di gran lunga più difficile delle acconciature, specialmente per i capelli asiatici. Le donne vogliono capelli voluminosi in superficie e con riccioli. È molto difficile fonare i loro capelli così che brillino, che i boccoli reggano all’umidità e che abbiano volume (specialmente se sono lisci). La gente pensa che sia il taglio la parte difficile. Io invece ho rovinato più asciugature che tagli». –  stuartdanker

Quello che alcuni genitori fanno ai capelli dei figli è criminale.

«La cosa triste è che queste ragazze sono davvero giovani e le loro madri vogliono aiutarle a occuparsi dei propri capelli. Per lo meno dovrebbero far sì che lo sappiano fare da sole. È difficile dire alla madre che è si dovrebbe occupare meglio dell’igiene della figlia. Una volta abbiamo cercato di dirlo, in modo molto delicato, ma la signora in questione si è offesa tantissimo e ha lasciato il negozio con la figlia» – ndestinym

«Un bambino – di circa tre anni – ha pianto così tanto che ha vomitato. Allora ho detto ai genitori che per quel giorno dovevamo smettere. Dovevano tornare il giorno dopo, quando si sarebbe calmato. La madre ha detto “ok”, ma il padre era furioso e ha cercato di mettermi sotto pressione. Ho dovuto dirgli: “Suo figlio è così esasperato che vomita. Possiamo rifiutarci di prestare servizio al cliente, ed è quello che sto facendo, perché se continuo rimarrà traumatizzato a vita!”» –  ouijabore

Cosa non dire al tuo parrucchiere:

«Quando mi dicono che hanno pessime esperienze con il parrucchiere o che non ne trovano nessuno con cui si trovano bene, divento nervoso ed è più probabile che finisca anch’io sulla lista nera dei parrucchieri schifosi». – nottellin416


Lisa Eißfeldt e Katharina Schmidt, «Geheimnisse, die dir dein Frisör nicht verrät», Bento, 17 maggio 2016

Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...