Si torna a scuola… che ansia!

Ansia da rientro?

Di , PhD

I genitori devono pensare a tante cose: il mutuo, le spese sanitarie, i genitori anziani cui badare, l’educazione dei figli. Con il nuovo anno scolastico alle porte, si trovano ad affrontare nuovi elementi di stress: pagare il materiale scolastico, i vestiti e magari anche le tasse scolastiche. Molti genitori saranno preoccupati per i figli che iniziano una nuova scuola, cambiano distretto scolastico, affrontano un anno accademico più rigoroso oppure si trovano di fronte situazioni sociali delicate. Spesso la paura dell’ignoto – compagni, insegnanti, scuola – è il fattore più stressante per i membri della famiglia, che siano i bambini seduti sul pullman diretto a scuola o i genitori che li salutano con la mano.

«La fine dell’estate e l’inizio di un nuovo anno scolastico possono rappresentare un periodo stressante per genitori e figli» dice la psicologa e ricercatrice Lynn Bufka. «Poiché sono intenti a giostrarsi tra casa e lavoro, i genitori a volte non si accorgono dei sentimenti di nervosismo e ansia che l’inizio della scuola provoca sui figli. Lavorare con i bambini per rafforzare il loro carattere e affrontare le emozioni può costituire un beneficio per il benessere psicologico dell’intera famiglia».

Per fortuna i bambini hanno un’enorme capacità di accettare i cambiamenti, e i genitori possono aiutarli in questo fornendo loro un ambiente in cui si stimolano la forza d’animo e la condivisione dei sentimenti, in questo caso in merito al rientro a scuola.

I consigli dell’American Psychological Association per il rientro a scuola:

Entrare nella routine del primo giorno: Impostare una corretta routine del sonno una settimana prima del rientro aiuterà a lenire lo shock di svegliarsi presto. Organizzare tutto il materiale – zaino, raccoglitori, borsa del pranzo o soldi per la mensa – farà trascorrere liscia come l’olio la prima mattina. Con pranzi salutari ma appetitosi i bambini avranno le energie necessarie per superare la giornata. E dare un’occhiata all’armadietto e alle classi del bambino ridurrà l’ansia dell’ignoto.

Conosci i tuoi vicini: Se tuo figlio inizia una nuova scuola, fai un giro del quartiere e conosci i vicini. Cerca di organizzare un pomeriggio di giochi o, per i più grandi, scopri dove i ragazzi del vicinato possono uscire in sicurezza, come la piscina, il centro ricreativo o il parco.

Parla a tuo figlio: Chiedigli di condividere con te le sue paure e le sue preoccupazioni sul rientro a scuola; sarà d’aiuto dividersi quel peso. Informati su cosa gli piaceva della vecchia scuola o dell’anno scolastico appena trascorso e cerca di capire come incorporare questi elementi positivi nella nuova esperienza.

Empatizza con tuo figlio: Cambiare può essere difficile, ma anche eccitante. Fai sapere a tuo figlio che sei consapevole di quello che sta passando e che ci sarai per dargli una mano. Essere nervosi è normale, ma sottolinea che non tutto quello che è diverso è necessariamente brutto. È importante incoraggiare i bambini ad affrontare le loro paure invece di cadere nella trappola della negazione.

Fai in modo di essere coinvolto e chiedi aiuto: Entrare in contatto con la scuola e la comunità ti darà gli strumenti per conoscere l’ambiente di tuo figlio e la transizione che sta vivendo. Incontrare altri membri della comunità e della scuola sarà un sostegno per te, ma anche per tuo figlio. Se senti che lo stress dell’anno scolastico è troppo da affrontare, chiedi consiglio a un professionista, come uno psicologo, che ti aiuterà ad affrontare meglio la situazione.


«Dealing with the back-to-school blues?», Mary Alvord, American Psychological Association

Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...