Dopo l’iPhone e l’iPod, l’iCar?

La AppleCar? «Fonte di ispirazione, non di preoccupazione»

La Apple progetta un’auto? Mentre le voci su una possibile “iCar” si moltiplicano, l’azienda dell’iPhone assume sempre più personale specializzato del settore automobilistico. Cosa può darci una AppleCar? Lo spiegano i più famosi progettisti.
Di Sören Harder

Si tratta ancora solo di speculazioni – che però stimolano la fantasia. La Apple vuole realizzare un’auto? Ci sono buone ragioni per pensarlo, da settimane si moltiplicano gli indizi a sostegno dell’idea che il produttore dell’iPhone stia lavorando a una iCar.

I media riferiscono che diverse centinaia di persone sarebbero coinvolte in un progetto segreto di nome “Titan”. A capo del quale ci sarebbe il veterano della Apple, Steve Zadesky, o almeno così dicono per mezzo del Wall Street Journal persone informate dei fatti. Più di 15 anni fa Zadesky avrebbe abbandonato la casa automobilistica Ford per passare alla Apple, collaborando alla realizzazione dell’iPod e dell’iPhone.

Mille persone non sono un progetto di poco conto

Secondo il Wall Street Journal, Zadesky dovrebbe aver allestito una squadra di un migliaio di persone. Il Financial Times conferma che la Apple recluta sempre più ingegneri automobilistici – mentre una squadra segreta di una dozzina di collaboratori lavora a “prodotti per la macchina”.

L’azienda avrebbe ad esempio assunto un top manager della Mercedes Benz, ma anche diversi collaboratori della Tesla, che produce veicoli elettrici. Un altro indizio della conversione della Apple alle auto? L’A123 Systems, che produce batterie per auto elettriche, qualche giorno fa ha adito a vie legali contro la Apple presso la corte federale del Massachusetts. L’accusa: quella di essersi accaparrata i tecnici migliori dell’A123 Systems che avrebbero poi partecipato presso la Apple a progetti simili a quelli che svolgevano inizialmente.

I manager della Apple poi avrebbero già contattato diversi produttori del settore automobilistico, tra cui l’azienda Magna Steyr in Austria, scrive il Wall Street Journal.

Sviluppare un’auto dura diversi anni e richiede molti soldi. La Apple però si può permettere esperimenti così costosi, vista la montagna d’oro che ha: oltre ai suoi 178 miliardi di dollari, grazie soprattutto al successo dell’iPhone, intasca un miliardo dopo l’altro. Alcuni dei suoi progetti sono abortiti, però: ad esempio da anni si fanno speculazioni su una fantomatica televisione della Apple che ancora non si è vista.

Dalla Apple non sono arrivate dichiarazioni in merito alla possibile iCar.

Che ne pensano i più famosi designer della Apple Car?

Cos’avrebbe la iCar di diverso dalle altre? Cosa la contraddistinguerebbe? Alcuni progettisti famosi hanno detto ai giornalisti di Spiegel Online quello che si aspettano da un’auto firmata Apple. Tutti credono sarà un’auto elettrica, se non addirittura un veicolo con celle a combustibile. Di sicuro l’azienda dovrà dominare il mercato delle automobili come ha fatto l’iPhone con quello degli smartphone.


Sören Harder, «Designer über Apple-Auto: “Es muss begeistern, nicht verschrecken”»Die Welt,  24 febbraio 2015

Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...